... perché i monaci non sono diversi dagli altri, semplicemente sono come tutti gli uomini potrebbero essere ... 
Fëdor Dostoevskij

Ritiri del 2024

Ritiri sono aperti a tutti: sia a chi pratica la meditazione da molto tempo che a persone alla loro prima esperienza. 

le date

15-16-17 marzo Meditazione e rinascita

26-27-28 aprile Meditazione e silenzio

17-18-19 maggio Meditazione e perdono

28-29-30 giugno Meditazione e rabbia

5-6-7 luglio Meditazione e silenzio

26-27-28 luglio Meditazione e Zen

23-24-25 agosto Meditazione e senso di colpa

27-28-29 settembre Meditazione e giovani 18-35

18-19-20 ottobre Meditazione e emozioni

15-16-17 novembre Meditazione e rinascita

13-14-15 dicembre Meditazione e ansia

30-31-1 dicembre/gennaio Ritiro di Capodanno 

Il Sacro Eremo di Camaldoli, a 1100 metri , immerso nella natura incontaminata del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi nella provincia di Arezzo, accoglie da secoli (1012 anno di costruzione) l’attività di preghiera, studio e contemplazione dei monaci camaldolesi e dei pellegrini ed è il luogo ideale per vivere l’esperienza di un ritiro di meditazione.

Per chi non ha nessuna esperienza può essere l'occasione per apprendere la meditazione e per chi ha esperienza può essere l'opportunità di un confronto

Le giornate saranno scandite da esercizi di meditazione, camminate nella foresta, conversazioni di gruppo e individuali. 

Ogni ritiro ha un tema di pratica, ma è importante precisare che in ciascun ritiro affronteremo tutti gli altri temi. Chi non avrà, quindi, la possibilità di partecipare al ritiro che contiene il "proprio tema" potrà partecipare ad uno degli altri ritiri trovandovi gli "strumenti" utili per il proprio cammino personale.

Il ritiro dedicato ai giovani 18-35 anni ha una pagina dedicata e si accede cliccando QUI.

I ritiri saranno guidati dal monaco buddhista Zen Giancarlo Shinkai Carboni. Durante ciascun ritiro è previsto l'incontro con i monaci del Sacro Eremo che converseranno sulla Pratica Spirituale e non solo. 

---------------

La partecipazione è limitata dal numero di posti della foresteria. E' possibile partecipare a più ritiri.

La quota di partecipazione per ogni ritiro è di 180€, comprensive di vitto e alloggio dal venerdì alla domenica

Sono previste condizioni agevolate (in alcuni casi totalmente gratuite) per persone, o famiglie, con situazioni particolari. 

E' possibile raggiungere l'Eremo con la propria auto, oppure utilizzare i mezzi pubblici (treno fino alla stazione ferroviaria di Bibbiena (Ar) e da qui l'autobus fino all'Eremo. 

Ogni ritiro inizia il venerdì pomeriggio con il proprio arrivo (è possibile arrivare anche il sabato mattina presto) e termina la domenica dopo il pranzo. 

---------------

Per avere altre informazioni si può scrivere o chiamare su WhatsApp al numero 331 74 29 282.

Per iscriversi ad un ritiro si invia una mail a incontroconilsilenzio@gmail.com indicando nome e telefono

Successivamente si riceverà una mail con le istruzioni per convalidare l'iscrizione. 

---------------

Programma dei ritiri (gli orari cambiano in base alla stagione)

venerdì
15/18 sistemazione nelle camere
19,30 cena
21.15 apertura del ritiro 

sabato
5,15 caffè
5,30 camminata nella foresta
6,30 colazione
8,30 introduzione al ritiro e Pratica di meditazione
10,00 attività libera e colloqui personali
11,00 Pratica di meditazione 
12,30 pranzo
15,00 camminata nella foresta
16,00 attività libera
16,30 Pratica di meditazione
18,30 attività libera
19,00 partecipazione ai Vespri con i monaci del Sacro Eremo

19,30 cena
21,15 incontro di approfondimento
domenica
6,15 caffè
6,30 camminata nella foresta
7,30 colazione
8,30 Pratica di meditazione
10,00 attività libera
10,30 Pratica di meditazione
12,00 ripristino dei locali della foresteria
13,00 pranzo

Essendo la natura del ritiro un'esperienza interattiva e in divenire, il programma potrà subire variazioni negli orari e nei contenuti.

Ripetiamo le istruzioni per l'iscrizione:
Per partecipare ad un ritiro si invia una mail a incontroconilsilenzio@gmail.com indicando nome e telefono

-----------------

Successivamente si riceverà una mail con le istruzioni per convalidare l'iscrizione.

La sistemazione prevede camere da due o più posti. Ogni camera ha il proprio bagno. Le camere sono molto confortevoli e lo spirito del ritiro si sprigiona attraverso la condivisione degli spazi. In casi molto particolari è possibile prevedere una stanza singola, ma è necessario concordarlo attraverso un colloquio telefonico. Se possibile viene assegnata una stanza in esclusiva a coppie o gruppi di amici, ma non possiamo garantirlo. 
Per l’alloggio nella foresteria dell’Eremo ricordiamo di portare lenzuola singole e asciugamani. Le coperte verranno fornite dalla foresteria. Per la Pratica della meditazione è possibile utilizzare una semplice sedia, ma consigliamo di portare un materassino yoga, una coperta leggera e un cuscino da meditazione (o un mattoncino di gomma per yoga). Sono utili delle scarpe adatte per la camminata nella foresta (le camminate saranno leggere e adatte a tutti). Verrà servito cibo vegetariano.

orario autobus

Orario estivo

Lorem ipsum dolor


Vai sulla
HOME PAGE
troverai informazioni
su Giancarlo Shinkai Carboni  e sulle sue attività 

.

Testimonianze

Alcune testimonianze di chi ha vissuto l'esperienza di un ritiro di meditazione guidato da me al Sacro Eremo di Camaldoli.
Sono un principiante della meditazione e sono felice di avere scelto i ritiri tematici organizzati da Giancarlo per muovere i primi passi in questo nuovo mondo, guidato dalla sua mano esperta. I due ritiri ai quali ho partecipato sino ad oggi mi hanno aiutato a rimodellare l'idea che avevo
della meditazione. A mio avviso ci sono tre ingredienti alla base dei suoi ritiri di meditazione. Il primo e più importante è Giancarlo con la sua profonda conoscenza vissuta della pratica Zen e con la sua sensibilità, generosità e apertura. Il secondo ingrediente è il luogo: il Sacro Eremo di Camaldoli è un luogo incantevole pieno di energia. Il terzo ingrediente è l'atmosfera familiare che si crea tra i partecipanti.
Luca

La mia esperienza è stata di una meravigliosa e commuovente comunione e condivisione con esseri straordinariamente e autenticamente umani di cui è stato un privilegio essere parte. Quasi a tratti stupito dalla semplicità, dal calore, dall’apertura, dalla spontaneità, dall’amore per gli altri nella ricerca di se stessi e dello Spirito che tutti ci tiene insieme e ci unisce. Una bellissima e rinvigorente dose di umanità, davvero.
Stefano

Mi sono avvicinata alla pratica della meditazione da pochi anni e sono una ‘apprendista meditante’. Il ritiro dedicato al Silenzio condotto da Giancarlo Shinkai è stato un passaggio significativo in questo mio percorso. Ho apprezzato moltissimo la semplicità e l'autenticità di Giancarlo. La sua delicatezza nel mostrarci come si può stare nel momento, l'assenza di dogmatismo, la passione con cui vive l'esperienza del meditare e l'insegnamento della filosofia buddhista. Sempre con il suo sorriso e la leggerezza che sono di grande esempio per me per non identificarmi troppo nella pratica e abbandonare le aspettative, cosa per in assoluto più ardua per me. Il clima di apertura, scambio e condivisione rispettosa che si è manifestato tra tutti i componenti del gruppo mi ha riscaldato il cuore e ho capito che meditare insieme ad altre persone è un'esperienza preziosa.
Elena

É passata una settimana dalla conclusione del ritiro di meditazione e ancora sento i riverberi della bellissima e inaspettata esperienza. La meraviglia e la gioia hanno sempre accompagnato quello che Giancarlo ha proposto: le passeggiate mattutine, le meditazioni, i pasti insieme, gli insegnamenti, lo stare in silenzio nella sacralità della Cappella del Vaso di Creta. Tutto, anche la pioggia del primo mattino era una benedizione. Ho apprezzato tantissimo la semplicità di Giancarlo nel trasmettere la sua conoscenza ed esperienza e l'umiltà nel condividere con noi anche le sue emozioni. Grazie per la qualità del suo 'ascoltare' e 'stare' nel breve colloquio che abbiamo avuto. Ho davvero sentito la bellezza e la preziosità dell'incontro vero. Grazie.
Raffaella

Il mio primo ritiro di meditazione. Difficile da spiegare se non lo vivi. Mi sono ritrovata a condividere i miei spazi con gente che non conoscevo, ma con cui ho subito avuto tanta affinità. Sono stata seduta in meditazione con persone che apparentemente non avevano nulla in comune con me. Sono stata isolata dal mondo: eravamo in un eremo, in montagna dove neanche i telefoni prendevano. Ho ritrovato la bellezza di quel tempo lento. Mi sono ritrovata a tu per tu con me stessa. E ci sono stata bene. Quando sei in un contesto del genere provi a vivere il momento presente. È difficile da fare. La mente si ribella, non lo accetta, cercherà di fare tanto rumore. Anche il corpo si ribella. Non riesce a stare fermo. Ma basta averne consapevolezza. Tutto questo è fantasticamente normale.
Rossella

Ringrazio te Giancarlo e tutto il gruppo per questa esperienza profonda ed espansiva, inspiegabile a parole. Mi auguro di avere ancora l'opportunità di ritrovarci per continuare a scoprire con passi lenti e leggeri la mia anima. Grazie.
Chiara

Grazie Giancarlo, sei una persona che trasmette serenità, nelle tue pause di silenzio si percepisce tanto amore nella condivisione della 'tua' meditazione. La meditazione Zen, praticata con te acquisisce un grandissimo valore. Grazie per i tuoi insegnamenti.
Raffaella D.

Il mio ritorno a casa è stato molto tranquillo così come i giorni successivi. Ho ripreso la Pratica con molta morbidezza cercando di sentire veramente ciò che va bene per me. Ti ringrazio tanto per avermi fatto sentire accolta e ascoltata profondamente. C'è davvero qualcosa che ci si porta dentro e rimane e non ha parole.
Antonella

Un ritiro breve ma molto intenso. L'eremo di Camaldoli, che rimane sempre un posto magico, la presenza di Giancarlo che emana una bellissima e potente energia spirituale e gli incontri con i monaci ognuno con la sua unicità e saggezza hanno reso questo ritiro un'esperienza formativa in tutti i sensi. Molti si aspetterebbero qualcosa di serioso invece abbiamo anche riso tanto e ci siamo proprio divertiti. Il piccolo gruppo ci ha permesso anche di poter entrare in sintonia con tutti e di confrontarci su temi significativi. Un' esperienza rigenerante lontano dai rumori della quotidianità' per rigenerarsi nel corpo, nella mente e nello spirito.
Claudia

Volevo ringraziarti per questi tre giorni condivisi con te. È stata un esperienza indescrivibile a parole, le emozioni e gli stati d'animo trasmessi dal tuo modo d'insegnare hanno risvegliato in me lo stato spirituale che fino ad allora era assopito, grazie grazie ancora. E poi si era creato un gruppo meraviglioso di persone che tutte insieme hanno condiviso momenti magici
Giuseppe

Volevo ringraziarti per questi tre giorni preziosi e intensi. Ho apprezzato moltissimo il tuo approccio che va dritto all'essenziale, ma con una particolare tenerezza che fa bene al cuore, all'anima e allo spirito. Mi fa piacere condividere con te che riabbracciare la meditazione zazen che non praticavo da anni è stato come riprendere a pedalare, mentre temevo che fosse difficilissimo riprendere.
Moreno

Sono arrivata all’ eremo di Camaldoli con un grande senso di inquietudine e turbamento che alla fine dei nostri incontri mi sembrava persino aumentare. Con il trascorrere del tempo, con le nostre chiacchierate personali, con i momenti di meditazione e il confronto con gli altri partecipanti al ritiro, ho avuto la sensazione che piano piano la nebbia si diradasse. Il vero miracolo però sta accadendo piano piano e giorno per giorno. La vita è fatta di incontri e sicuramente incontrare te è stato molto importante e soprattutto determinante per un cambio di rotta nella direzione della quiete e pace interiore.
Maria

Non ci sono parole per descrivere la magia che riesce ad aggiungere il maestro a questo luogo incantevole. Profonde e autentiche emozioni ci hanno pervaso, ci hanno unito e mi hanno toccato nell’anima. Un Grazie infinito a Giancarlo. Auguro a chiunque di provare questa esperienza.
Lucia

Lorem ipsum dolor

... i monaci sono come gli alberi che esistono silenziosamente nella notte e grazie ai quali l'atmosfera diventa più respirabile ...

Thomas Merton